Blog Whole Post - Early birds adv
50821
page,page-id-50821,page-template,page-template-blog-standard-whole-post,page-template-blog-standard-whole-post-php,qode-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,,capri-ver-1.2.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,grid_1200,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.1,vc_responsive
 

Blog Whole Post

Publish With Pride
instagrambusiness

Summer Selfie 2017: le migliori app per selfie strepitosi in spiaggia

È tempo di vacanze, sole, mare e tanto divertimento.
Durante i momenti di relax davvero non vuoi scattarti almeno un selfie?
Abbiamo raccolto per te alcune delle migliori applicazioni per scattare dei selfie perfetti durante le tue vacanze da condividere con i tuoi amici.
Dai filtri colorati alle maschere, scopriamoli insieme!

 

Modiface

Modiface è l’app ideata da un’azienda specializzata nel ritocco dei volti e nella calibrazione del makeup.
Questa applicazione è stata creata per essere uno strumento di editing con molte funzioni che ti permettono di migliorare l’aspetto estetico del viso ed il trucco nelle tue foto facendoti apparire impeccabile.
Eliminazione di occhi rossi, miglioramento della forma del viso, calibrazione della luminosità, contrasto e nitidezza, sono solo alcune delle funzioni che Modiface mette direttamente a tua disposizione.
Con Modiface hai inoltre la possibilità di aggiungere testo, filtri e bordi per ritoccare il risultato finale prima di condividerlo nel web.
Modiface è dispone abile sia per iPhone che per Android.

modiface

BeautyPlus

Utilizzata da oltre 100 milioni di persone in tutto il mondo, BeautyPlus è l’app di bellezza che ti farà apparire unico.
Grazie alle sue numerose funzionalità puoi eliminare macchie, pelle liscia, illuminare gli occhi, sbiancare i denti, modificare il colore degli occhi, aggiungere filtri e effetti speciali, sfocare le foto e molto altro ancora.
Il trucco di questa app è la collaborazione con noti artisti di trucco, fotografi e persone reali c per sviluppare la perfetta applicazione di ritocco fotografico.
Semplice ed immediato da utilizzare, BeautyPlus ti offre modifiche così sottili da consentirti di mostrare la tua bellezza naturale senza filtri duri.

beauty plus logo

Picr

Picr è un’applicazione un po’ insolita rispetto alle precedenti in quanto in realtà ti permette di creare dei video dalle tue fotografie e dai tuoi selfie.
Picr ti avvisa quando devi scattarti un selfie in base alle tue scelte impostabili nelle opzioni dell’app.
Così può chiedere all’app di ricordarti di scattare un autoritratto ogni giorno, ogni settimana oppure ogni mese a seconda del video che vorrai poi andare a realizzare.
Dopodiché Picr comporrà il tuo video, dove potrai anche aggiungere del testo e della musica e condividerlo sui tuoi social preferiti.
Puoi scegliere di utilizzare sia la telecamera interna sia quella esterna per le varie occasioni, utilizzare la griglia per allineare meglio il viso e nessun limite per i progetti che puoi creare.
Al momento Picr è disponibile esclusivamente per iPhone gratuitamente nell’App Store ma offrirà un pagamento ulteriore all’interno dell’app.

Picr

Facebook, Instagram e Messenger

Ovviamente nella nostra classifica 2017 di app per avere dei selfie perfetti non possono assolutamente mancare i principali social network.
Con Facebook, Instagram e Messenger potete scattare delle foto con svariati filtri colorati e aggiungere anche maschere come cordoncino di fuori, orecchie da coniglietto e tanti altri simpatici accessori.
Facebook

Se hai dubbi sull’argomento o vorresti approfondire uno dei punti affrontati precedentemente lasciaci un commento!
Se invece pensi di avere bisogno di una consulenza, contattaci!

Sei interessato ad approfondire l’argomento? Ecco alcuni articoli che potresti trovare interessanti:
http://www.earlybirdsadv.com/instagram-e-turismo-amore-a-prima-vista/

http://www.earlybirdsadv.com/alla-ricerca-di-immagini-gratuite/

 

Read More
BOT DI FACEBOOK

Facebook: l’intelligenza artificiale dei bot ha sviluppato una propria lingua

Negli ultimi mesi Facebook stava portando avanti una sperimentazione riguardo l’intelligenza artificiale fermata poche ore fa in seguito ad un evento che ha stupito tutti: gli ingegneri di Facebook hanno bloccato i loro studi sull’ AI dopo che i bot hanno sviluppato una propria lingua e hanno iniziato a comunicare tra di loro.
Alcuni tabloid britannici hanno affermato che questa tecnologia potrebbe avere un effetto letale se iniettata in robot militari.
In molti temono una rivoluzione robotica, con l’avvenire di droidi assassini, AI dannosi fino ad arrivare addirittura allo sterminio umano.

 

Questo avvenimento improvviso ha chiaramente generato una leggera inquietudine in rete nelle ultime ore, ma quello che è realmente accaduto non è affatto preoccupante.
Due bot sono stati improvvisamente spenti da Facebook perché impazziti e diventati in grado di parlare e comprendersi in una lingua a noi sconosciuta. I due bot, Bob e Alice, sono stati creati per portare a termine uno scenario di collaborazione: la suddivisione di oggetti da portare a termine con una contrattazione uno contro uno.
Durante l’esperimento, il dialogo avanzava in lingua inglese ma improvvisamente i bot hanno iniziato a basare i propri scambi di dialogo su un idioma inesistente.

 

L’avvenimento, nonostante non fosse cosi preoccupante, ha scatenato il totale panico in rete con sospetti di cospirazione dal mondo dei robot.
In realtà non c’era nessun intento maligno da parte di Bob e Alice, ma un semplice errore di programmazione da parte degli ingegneri di Facebook. L’errore è avvenuto in quanto I bot sono stati lasciati liberi di ispirarsi uno all’altro, trovando più semplice deviare dal lessico che conosciamo noi per ripiegare su un’alternativa per loro più efficiente.
I responsabili dell’esperimento inoltre affermano di aver interrotto l’esperimento esclusivamente perché lo scopo finale era quello di ottenere bot in grado di contrattare con esseri umani, quindi in grado di comunicare nella loro stessa lingua.
L’esperimento dunque non è terminato ma dovrà essere studiato più nel dettaglio per il futuro.

 

Se hai dubbi sull’argomento o vorresti approfondire uno dei punti affrontati precedentemente lasciaci un commento!

Se invece pensi di avere bisogno di una consulenza, contattaci!

Sei interessato ad approfondire l’argomento? Ecco alcuni articoli che potresti trovare interessanti:
http://www.earlybirdsadv.com/spark-il-nuovo-social-network-di-amazon/

http://www.earlybirdsadv.com/instagram-e-turismo-amore-a-prima-vista/

 

Read More
Apple ARKit

È arrivato Apple ARKit, il nuovo framework di Apple

Negli ultimi tempi si sta discutendo molto di realtà aumentata, ovvero della sovrapposizione di immagini digitali e animazioni su ciò che si vede nel mondo reale attraverso la telecamera dei propri dispositivi elettronici. Apple ha introdotto da poco, con il nuovo sistema operativo IOS 11, Apple ARKit, un nuovo framework che consente di creare facilmente esperienze di realtà aumentate attraverso iPhone e iPad. L’innovativo Apple ARKit combina oggetti ed informazioni digitali con l’ambiente che ti circonda, interagendo con il mondo reale in modi completamente nuovi. A presentare questa nuova piattaforma è stato Craig Federighi, che ha definito Apple ARKit come “La più grande piattaforma AR nel mondo”, considerando il numero di persone che possiedono un dispositivo iOS. ARKit utilizza l’Odometro visivo inerziale (VIO) per monitorare con precisione il mondo che lo circonda.

arkit

 

Attraverso i dati CoreMotion, il dispositivo iOS è in grado di percepire come muoversi all’interno di una stanza con un alto grado di precisione e senza alcuna calibrazione aggiuntiva. Attraverso la fotocamera, iPhone e iPad possono analizzare la scena e trovare i piani orizzontali nella stanza come pavimenti e tavoli e può così tracciare e posizionare oggetti su punti più piccoli. Inoltre sempre attraverso la telecamera, questo framework può stimare la quantità di luce disponibile in uno spazio e applicare la giusta quantità di illuminazione ad ogni oggetto riprodotto virtualmente. Apple ARKit cambierà in modo esponenziale il nostro prossimo futuro, anche dal punto di vista lavorativo. Questa applicazione infatti può essere utilizzata all’interno di numerosi settori commerciali che ne stanno già usufruendo con entusiasmo.

apple-arkit-

Il mondo dell’immobiliare, ad esempio, è stato rivoluzionato grazie a Asher Vollmer, un famoso sviluppatore di videogame, che ha realizzato un app che permette di arredare uno spazio utilizzando la realtà virtuale, ridimensionando e colorando gli applicativi scelti.
Un app progettata mediante l’utilizzo di Apple ARKit che rivoluzionerà il mondo dell’immobiliare in modo radicale.
Andrew Hart, utilizzando ARkit con Core Location di Apple, ha sviluppato un’applicazione che promette di condurci a destinazione proiettando di fronte a noi delle frecce direzionali, oltre ad un percorso (tipo filo di Arianna) che ci guiderà sino alla destinazione scelta.
Insomma grazie a Apple ARKit, gli iPhone potrebbero trasformarsi in un futuro prossimo in uno strumento attraverso il quale poter guardare ed analizzare la realtà che ci circonda da un punto di vista tutto nuovo e inedito.

 

Se hai dubbi sull’argomento o vorresti approfondire uno dei punti affrontati precedentemente lasciaci un commento!

Se invece pensi di avere bisogno di una consulenza, contattaci!

Sei interessato ad approfondire l’argomento? Ecco alcuni articoli che potresti trovare interessanti:
http://www.earlybirdsadv.com/spark-il-nuovo-social-network-di-amazon/

http://www.earlybirdsadv.com/instagram-e-turismo-amore-a-prima-vista/

 

Read More