Non lasciarti distrarre dalle vanity metrics del blog - Early birds adv
54244
single,single-post,postid-54244,single-format-standard,qode-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,,capri-ver-1.2.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,grid_1200,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.1,vc_responsive
BLOG e VANITY METRICS

Non lasciarti distrarre dalle vanity metrics del blog

Passione per la scrittura, voglia di far sapere la propria opinione e di raccontare le proprie esperienze.
I motivi per cui si apre un blog personale o aziendale sono davvero svariati ma c’è un punto fisso comune ovvero a raccolta e l’analisi delle “metriche” che ci permettono di comprendere l’andamento dei nostri articoli e il tasso di interesse da parte del nostro pubblico.
A differenza di come si tende a credere, non è sufficiente il controllo delle sessioni, degli iscritti e delle interazioni per decretare la salute del tuo blog
Insomma se vuoi monetizzare la tua attività di ricerca attraverso il tuo blog, controllare le vanity metrics non basta.
Le vanity metrics infatti, nonostante esse siano confortanti con i loro numeri, sono ben poco indicative del tuo business.
Ecco alcune soluzioni per evitare di farti distrarre da cifre poco utili.

 

Fissa degli obbiettivi e un target

Prima di iniziare ad analizzare a raffica tutti i dati di Google Analytics, chiediti quali sono i tuoi veri obiettivi e cosa vuoi raggiungere attraverso la tua attività di blogger. Prendi tutto il tempo necessario per determinare i tuoi veri obiettivi e un piano di azione.
Dopo di che potrai ricominciare ad utilizzare tutti i tuoi programmi per analisi.
Dopo questo piccolo ma importante step, riuscirai a vedere i numeri del tuo blog con occhi nuovi, riuscendo così a dar loro il giusto peso nella tua strategia a lungo termine. Vorresti raggiungere un nuovo pubblico? Vuoi fidelizzare i tuoi clienti? Attirare gli utenti ai tuoi workshop?
Attraverso i dati analizzati sulle svariate piattaforme puoi riconoscere il tuo tipo target e applicare cosi la giusta strategia.

 

Gli utenti non sono numeri

Tieni bene a mente che i numeri che analizzi non sono semplici cifre ma persone in carne ed ossa.
È importante quindi tradurre i numeri ottenuti in comportamenti per riuscire a ricavarne una strategia.
Inizia a segmentare le tipologie degli utenti del tuo blog, incrociando i dati e realizzando così degli utenti-tipo, accomunati tra loro da comportamenti e interessi simili.
Puoi decidere di aggiungere un’ulteriore separazione tra gli utenti a seconda del device di provenienza (desktop o mobile).
Ricorda però che se una segmentazione non è utile dal punto di vista  operativo, anche la più dettagliata diventa fine a se stesso.
Tenendo sempre bene a mente i tuoi obiettivi, incentiva sempre gli utenti a partecipare attivamente in modo tale da dare un vero valore ai dati che raccogli. Inserisci una call to action alla fine dei tuoi articoli e la possibilità di iscriversi alla tua newsletter per essere sempre aggiornati sulle ultime novità.

 

Misura con costanza

La misurazione consapevole deve diventare parte integrante della tua attività di blogger.
Ogni nuova attività che svolgi sul tuo blog necessita di essere testata, misurata e valutata in modo tale da co prenderne l’efficacia e l’utilità effettiva. La misurazione costante dei tuoi risultati e il miglioramento devono diventare le basi per il successo del tuo blog.

 
Se hai dubbi sull’argomento o vorresti approfondire uno dei punti affrontati precedentemente lasciaci un commento!

Se invece pensi di avere bisogno di una consulenza, contattaci!
Sei interessato ad approfondire l’argomento? Ecco alcuni articoli che potresti trovare interessanti:
http://www.earlybirdsadv.com/5-segreti-blogger-successo-non-ti-diranno/
http://www.earlybirdsadv.com/consigli-per-un-blog-di-successo/

Alice Tarantola

Dopo aver studiato lingue, mi trasferisco per alcuni mesi a Londra per approfondire le mie competenze della lingua inglese. Sono la Social Media Specialist di Early Birds. Adoro viaggiare, anche con l’immaginazione, e scoprire sempre cose nuove.

No Comments

Post a Comment