Blog Whole Post - Early birds adv
50821
paged,page,page-id-50821,page-template,page-template-blog-standard-whole-post,page-template-blog-standard-whole-post-php,paged-21,page-paged-21,qode-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,,capri-ver-1.2.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,grid_1200,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.1,vc_responsive
 

Blog Whole Post

Publish With Pride
FACEBOOK MARKETPLACE

Marketplace, l’e-commerce di Facebook arriva in Italia

Anche in Italia finalmente è arrivato “Marketplace”, una destinazione conveniente su Facebook per scoprire, comprare e vendere oggetti con altre persone direttamente sulla piattaforma social.
Inizialmente disponibile solo negli Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Australia, Nuova Zelanda, Cile e Messico su Facebook, “Marketplace” è stato reso disponibile il 145 agosto in Italia e in altri 16 paesi europei sia per iPhone che per Android.
“Marketplace” è una nuova piattaforma all’interno del portale di Facebook che prevede la compravendita di oggetti tra utenti iscritti al social.

 

Cliccando sulle apposite icone, si può accedere direttamente al mercato vero e proprio, dove saranno visibili annunci compatibili con i nostri interessi, ricostruiti da un algoritmo in basse alle interazioni con le pagine, arricchiti dalle ricerche che abbiamo fatto sul Marketplace stesso.
La sezione dedicata agli acquisti avrà una home page generata automaticamente: per quanto riguarda invece la parte di vendita, basta postare una foto con i dettagli del prodotto.
Questo portale è dotato inoltre di un motore di ricerca interno in grado di fornire risultati filtrati per categorie di prodotto, prezzo e distanza geografica tra venditore e possibile acquirente.
Questo mercato è accessibile esclusivamente agli utenti che hanno più di 18 anni.

 

Su “Marketplace” si può trovare davvero di tutto; vietata però la vendita di prodotti illegali come armi da fuoco, alcol, droga e animali.
La trattativa degli acquisti viene gestita direttamente dagli utenti esattamente come sui portali di compravendita già esistenti come Subito.it
Per limitare ogni tipo di problematica, Zuckerberg ha inserito all’interno di questa piattaforma una pagina dove è possibile segnalare eventuali frodi e vendite non autorizzate da regolamento (questa possibilità verrà resa presto disponibile per tutti gli utenti).
Facebook Marketplace farà concorrenza ai colossi di compravendita più famosi al mondo o sarà un flop? Stiamo a vedere!

 

Se hai dubbi sull’argomento o vorresti approfondire uno dei punti affrontati precedentemente lasciaci un commento!

Se invece pensi di avere bisogno di una consulenza, contattaci!

Sei interessato ad approfondire l’argomento? Ecco alcuni articoli che potresti trovare interessanti:
https://www.earlybirdsadv.com/e-arrivato-arkit-il-nuovo-framework-di-apple/

https://www.earlybirdsadv.com/spark-il-nuovo-social-network-di-amazon/

 

Read More
Hire-a-realtor

“Hire a realtor”, il nuovo progetto di Amazon

In arrivo una nuova rivoluzione per il mondo dell’immobiliare e degli agenti immobiliari.
Il colosso economico e tecnologico portatore di questa rivoluzionaria novità è il famoso e-commerce Amazon.
In occasione del Prime Day, il colosso della distribuzione di Jeff Bezos ha testato un nuovo servizio nella sezione Usa dedicata ai servizi per la casa, aprendolo al pubblico: questo nuovo servizio, chiamato “Hire a realtor”, ingaggia letteralmente un agente immobiliare che si dedicherà a coloro che fossero interessati a mettere in vendita o acquistare un immobile affidandosi a un professionista del settore.

 

Come funziona il nuovo servizio “Hire a realtor“
Questo servizio, “Hire a realtor”, che inizialmente è previsto esclusivamente per il mercato americano, si basa sul sistema di recensioni già precedentemente collaudato per i prodotti distribuiti sull’e-commerce Amazon.
Sulla pagina dedicata alla compravendita di abitazioni del portale di Jeff Bezos non verrebbero quindi pubblicati gli annunci immobiliari, ma le esperienze degli agenti immobiliari, raccontate direttamente dagli utenti tramite voti e recensioni.
Il prodotto che Amazon mette in vendita non sono quindi direttamente le case, ma gli agenti che si occupano di compravendite abitative.
Per attivare la loro presenza sulla piattaforma, gli agenti dovranno pagare una quota mensile ed un eventuale tassa relativa alle commissioni.
Le recensioni raccolte sulle esperienze dei clienti portano ad un miglioramento della qualità dei servizi offerti dagli agenti immobiliari e ad un incremento interessante delle attività.
La pagina dedicata a “Hire a realtor” per ora è stata online solo per un giorno, sufficiente per provocare le prime reazioni interessanti e per intimorire alcuni colossi nel mondo dell’immobiliare negli Stati Uniti.

 

Anche Facebook punta sul mercato immobiliare
Anche Facebook ha annunciato il lancio del suo primo tool dedicato agli agenti immobiliari.
Questo progetto, chiamato “Dynamic ads for real estate”, ovvero “Annunci dinamici per l’immobiliare”, è un nuovo strumento che permette agli agenti immobiliari di pubblicizzare le proprietà di cui stanno gestendo la vendita sui social media, tra i quali ovviamente Facebook e Instagram.
Per utilizzare questo tool sarà però necessario integrare i dati del sistema di gestione delle proprietà in vendita dell’intermediario con la piattaforma di annunci su Facebook.
Così facendo Facebook sarà in grado di individuare direttamente i potenziali clienti interessati all’acquisto.

 

Se hai dubbi sull’argomento o vorresti approfondire uno dei punti affrontati precedentemente lasciaci un commento!

Se invece pensi di avere bisogno di una consulenza, contattaci!

Sei interessato ad approfondire l’argomento? Ecco alcuni articoli che potresti trovare interessanti:
https://www.earlybirdsadv.com/e-arrivato-arkit-il-nuovo-framework-di-apple/

https://www.earlybirdsadv.com/spark-il-nuovo-social-network-di-amazon/

 

Read More
instagrambusiness

Summer Selfie 2017: le migliori app per selfie strepitosi in spiaggia

È tempo di vacanze, sole, mare e tanto divertimento.
Durante i momenti di relax davvero non vuoi scattarti almeno un selfie?
Abbiamo raccolto per te alcune delle migliori applicazioni per scattare dei selfie perfetti durante le tue vacanze da condividere con i tuoi amici.
Dai filtri colorati alle maschere, scopriamoli insieme!

 

Modiface

Modiface è l’app ideata da un’azienda specializzata nel ritocco dei volti e nella calibrazione del makeup.
Questa applicazione è stata creata per essere uno strumento di editing con molte funzioni che ti permettono di migliorare l’aspetto estetico del viso ed il trucco nelle tue foto facendoti apparire impeccabile.
Eliminazione di occhi rossi, miglioramento della forma del viso, calibrazione della luminosità, contrasto e nitidezza, sono solo alcune delle funzioni che Modiface mette direttamente a tua disposizione.
Con Modiface hai inoltre la possibilità di aggiungere testo, filtri e bordi per ritoccare il risultato finale prima di condividerlo nel web.
Modiface è dispone abile sia per iPhone che per Android.

modiface

BeautyPlus

Utilizzata da oltre 100 milioni di persone in tutto il mondo, BeautyPlus è l’app di bellezza che ti farà apparire unico.
Grazie alle sue numerose funzionalità puoi eliminare macchie, pelle liscia, illuminare gli occhi, sbiancare i denti, modificare il colore degli occhi, aggiungere filtri e effetti speciali, sfocare le foto e molto altro ancora.
Il trucco di questa app è la collaborazione con noti artisti di trucco, fotografi e persone reali c per sviluppare la perfetta applicazione di ritocco fotografico.
Semplice ed immediato da utilizzare, BeautyPlus ti offre modifiche così sottili da consentirti di mostrare la tua bellezza naturale senza filtri duri.

beauty plus logo

Picr

Picr è un’applicazione un po’ insolita rispetto alle precedenti in quanto in realtà ti permette di creare dei video dalle tue fotografie e dai tuoi selfie.
Picr ti avvisa quando devi scattarti un selfie in base alle tue scelte impostabili nelle opzioni dell’app.
Così può chiedere all’app di ricordarti di scattare un autoritratto ogni giorno, ogni settimana oppure ogni mese a seconda del video che vorrai poi andare a realizzare.
Dopodiché Picr comporrà il tuo video, dove potrai anche aggiungere del testo e della musica e condividerlo sui tuoi social preferiti.
Puoi scegliere di utilizzare sia la telecamera interna sia quella esterna per le varie occasioni, utilizzare la griglia per allineare meglio il viso e nessun limite per i progetti che puoi creare.
Al momento Picr è disponibile esclusivamente per iPhone gratuitamente nell’App Store ma offrirà un pagamento ulteriore all’interno dell’app.

Picr

Facebook, Instagram e Messenger

Ovviamente nella nostra classifica 2017 di app per avere dei selfie perfetti non possono assolutamente mancare i principali social network.
Con Facebook, Instagram e Messenger potete scattare delle foto con svariati filtri colorati e aggiungere anche maschere come cordoncino di fuori, orecchie da coniglietto e tanti altri simpatici accessori.
Facebook

Se hai dubbi sull’argomento o vorresti approfondire uno dei punti affrontati precedentemente lasciaci un commento!
Se invece pensi di avere bisogno di una consulenza, contattaci!

Sei interessato ad approfondire l’argomento? Ecco alcuni articoli che potresti trovare interessanti:
https://www.earlybirdsadv.com/instagram-e-turismo-amore-a-prima-vista/

https://www.earlybirdsadv.com/alla-ricerca-di-immagini-gratuite/

 

Read More